Fantasy In Evidenza Tutorial

Dipingere due bande di Warcry in un week-end: si può fare!

Fino a settimana scorsa, ero riuscito a tenere Warcry della Games Workshop, fuori dalla mia vita.

“Belle le miniature, bellissimi gli scenici, bello lo skirmish con pochi pezzi, ma sono troppo impegnato con altri regolamenti e miniature” dicevo.

Poi ho fatto un paio di partite e, dopo essere tornato a casa dalla serata di gioco, ho fatto l’ordine.

Le regole sono molto semplici e alcuni elementi, come l’attivazione alternata e la risoluzione dell’iniziativa mi hanno subito conquistato. Ma non siamo qui a parlare di regole e fare recensioni.

Siamo qui per parlare di come dipingere due bande in un fine settimana!

IRON GOLEM

Tra le due bande della scatola base quella che ho trovato più interessante esteticamente è quella degli Iron Golem. Lo studio delle sinergie e delle carte lo lascio ad altri.

Mentre aspettavo la consegna dello scatolone di Warcry ho guardato un pò di video su youtube in cerca di ispirazione e alla fine, come al solito, ho preso come riferimento il video di Warhammer TV:

Replicare tutti i passaggi di Duncan va oltre le mie possibilità e intenzioni. Ho il sabato pomeriggio libero e devo finirli.

Per riassumere, i miei passaggi sono stati quindi:
• Primer Wraith Bone
• Pelle Apotechary White della linea Contrast
• Base armatura Balthasar Gold seguito da un wash di Reikland Fleshshade
• Usando il colore Contrast Flesh Tearers Red, ho passato le parti rosse dell’armatura, lasciando i profili e gli spuntoni in oro
• Cotta di maglia e armi sono state dipinti con il Leadbelcher a cui ho in seguito applicato lo shade Nuln Oil. Con il Leadbelcher ho anche dato dei punti di colore sul bronzo, principalmente sulle punte e alcuni profili.
• Per l’impugnatura delle armi ho usato il colore Contrast Talassar Blue.
• Una spruzzata casuale di Nihilakh Oxide sulle parti in metallo per aggiungere un pò di effetto ossidazione ed i pezzi sono pronti.

Per la base non ho ancora deciso quale stile adottare, al momento una base neutra nera andrà più che bene.

GLOOMSPITE GITZ

Arriviamo alla sfida della domenica pomeriggio. Ravanando in cantina, sono riuscito a recuperare una vecchia scatola di Night Goblin che avevo montato ai tempi della 5a o 6a edizione di Warhammer Fantasy Battle. I goblin montati sono 11, aggiungendo un paio di miniature in metallo, uno squig in metallo già dipinto dovrei riuscire a raggiungere i 1000 punti.

In questo caso l’idea è usare esclusivamente i Contrast per raggiungere la massima velocità di pittura.

Iniziamo:

Il primer è sempre il Wraith Bone

Per la pelle ho utilizzato il Militarum Green. La sfumatura che si ottiene con una semplice passata è veramente notevole. Consigliatissimo. Per le scarpe ho invece utilizzato lo Snakebite Leather.

Iniziamo ad aggiungere un pò di colore. Per il legno delle lance, della cornamusa e degli archi ho usato il Gorthor Brown. Per lo stendardo della luna, così come per il simbolo sul cappello ho utilizzato il colore Iyanden Yellow. Anche con quest’ultimo la sfumatura mi ha particolarmente impressionato. Cornamusa e bracciali sono stati colorati con il Flesh Tearers Red.

Con lo Skeleton Horde ho colorato i denti dei goblin e dello stendardo, le cinture, la corda che lega lo snotling alla lancia e le piume delle frecce.  Per le parti metalliche ho utilizzato il Basilicanum Grey.

L’ultimo colore è stato il Black Templar con il quale ho completato le miniature.

Avendo finito i 12 pezzi in meno di 2 ore ho deciso di proseguire con l’imbasettamento ed ecco il risultato finale.

Non sono pezzi che vinceranno premi per la pittura e, probabilmente, neanche una partita, ma almeno potranno guardare i pezzi non dipinti degli avversari con disgusto!

Ora è tempo di giocare.

 

Potrebbero interessarti anche questi

Realizzare un Maniero in miniatura – Parte 1

Stefano

Good morning, Vietnam!

CapitanMattia

Black Seas di Warlord Games: il preorder è iniziato!

Stefano