Antico In Evidenza Medioevale Moderno Sci-Fi Storico WW2

Gaming Night: la varietà prima di tutto

Nella tradizionale serata di gioco del martedì sera, la sala è stata abbastanza affollata, non tanto di persone quanto di regolamenti.

Sui sei tavoli allestiti hanno infatti trovato posto 5 sistemi di gioco differenti; come dicevamo: la varietà prima di tutto.

Nello specifico i giochi sono stati:

• Centuria su due tavoli

• Hail Caeser

• Final Assault

• Force On Force

• Firestorm Armada

In molti ritengono che affrontare tanti giochi contemporaneamente non permetta di comprendere fino in fondo le meccaniche e le sottigliezze che si nascondono tra le pagine del regolamento.

Preferiscono concentrarsi su un solo gioco, conoscendo ogni lista, ogni sfumatura, ogni zona grigia e lì vanno a costruire il proprio esercito. Il tutto ovviamente finalizzato al partecipare, e possibilmente vincere, i tornei.

All’inizio mi è capitato di giocare per più di un anno alle stesso gioco ma alla fine dei 12 mesi, l’indigestione mi ha fatto completamente perdere la voglia e il divertimento di giocare a quel regolamento.

Ora invece sono riuscito a trovare un equilibrio che mi permette di variare, di divertirmi e soprattutto di comprare nuove miniature.

In un mese riesco a ritagliarmi il tempo per circa 5/6 partite, di queste, 3 le dedico al gioco principale, le rimanenti invece le dedico a giochi meno impegnativi ma comunque divertenti.

Alla fine si gioca per vincere ma anche per giocare.

Voi come variate la vostra dieta?

 

Potrebbero interessarti anche questi

Intervista – The Lazy Forger

CapitanMattia

Striking Hornets – scenario per Blood Red Skies

Ludovico

Milites Mundi: tutorial regolamento – Parte 2

CapitanMattia